Home » Articoli & News » Vladimir Luxuria in visita a Bagnoli: “Amo questo posto, ci tornerò

Vladimir Luxuria in visita a Bagnoli: “Amo questo posto, ci tornerò

Vladimir con Antonio Nigro

Vladimir con Antonio Nigro

Bagnoli – Antonio Nigro, consigliere comunale di Bagnoli Irpino, ha accolto con entusiasmo una visita inaspettata, quella di Vladimir Luxuria, in Irpinia in occasione della presentazione del suo libro. L’ex parlamentare aveva espresso il desiderio di visitare il Coro Ligneo di Bagnoli Irpino e il Laceno.

“Ho contattato immediatamente – ha spiegato il consigliere – la persona che meglio di tutti a Bagnoli poteva guidarci e istruirci in una visita culturale tra le bellezze del nostro paese: Domenico Nigro. E’ stato lui ad accompagnarci nella Chiesa Madre dove, in maniera pressocchè chirurgica ha illustrato a Vladimir la storia del nostro amato Coro. Luxuria, persona dall’incredibile sensibilità e cultura, ha seguito il nostro Cicerone nella sua narrazione con grande attenzione, interloquendo continuamente e facendo domande su Bagnoli e la sua storia. E la stessa scena si è ripetuta davanti alla grande volta lignea del convento di San Domenico.   Grande e calorosa è stata anche l’accoglienza a lei riservata da alcune signore intente a ‘segli’ le castagne che, dopo averla fermata e salutata, l’hanno invitata a vedere da vicino il loro lavoro di siglitura. Infine la tappa sul Laceno.

“Conoscevo Vladimir Luxuria, ex parlamentare di Rifondazione Comunista, vincitrice dell’Isola dei Famosi, ma davvero posso dire senza retorica che Bagnoli oggi ha ospitato una grande persona dalla sensibilità infinita. Una persona dall’infinita umiltà (pregio che ahimè oggi nei nostri On. manca trasversalmente) che ci ha promesso di tornare, vista l’indubbia bella figura che la nostra intera comunità ha fatto.  E noi saremo sempre pronti ad accoglierla calorosamente, come merita una persona come lei che, nella vita, ha sempre avuto il coraggio di lottare e mostrarsi per quello che è, senza falsi moralismi e ipocriti esibizionismi”.

Fonte: Irpinianews