Home » Speciali » Sicilia Pride, a Palermo aria di cambiamento

Sicilia Pride, a Palermo aria di cambiamento

Non più di 15.000 persone ma non importa. Il Sicilia Pride è stata una splendida manifestazione.

Non il solito evento politico, non il solito coro obsoleto; al Pride si è respirata un’aria di cambiamento.

La gente che ha partecipato alla manifestazione non è scesa in piazza soltanto in difesa della comunità LGBT  ma anche per una società più civile.

Ho visto famiglie intere, padri coi propri figli, coppie etero e non; insomma, persone che fanno parte di un’unica società, a cui questa va stretta, rivendicando più diritti equi per tutti e una società più civile.

Momenti di commozione durante il discorso di chiusura del corteo.

Sono intervenuti Luigi Carollo, responsabile della manifestazione, Paolo Patanè, presidente dell’Arcygay Italia e Vladimir Luxuria. Tutti con un unico obiettivo: veder nascere una nuova Sicilia.

Riporto le parole più belle di tutta la manifestazione, dette da Vladimir Luxuria: ” W il Gay Pride, W i gay, W le lesbiche, W le trans, W gli etero solidali, W le persone che credono nella convivenza civile“.

articolo di Murizio Zoppi
fonte articolo, foto e video: palermo.blogsicilia.it