Home » Movimenti & Iniziative » VIDEO: Luxuria all’inaugurazione del primo Servizio Accoglienza Trans nel Veneto

VIDEO: Luxuria all’inaugurazione del primo Servizio Accoglienza Trans nel Veneto

Un’articolo di Ilaria Stradoni
fonte: giornaleilreferendum.com 

Si è tenuta il 4 novembre al Circolo Pink di Verona l’inaugurazione del primo servizio d’accoglienza trans, transgender e con problematiche legate all’identità nel Veneto. L’iniziativa è stata presentata a Palazzo Barbieri da Gianni Zardini e Laurella Arieti del Circolo Pink e dalla consulente Laura Sebastio. Madrina dell’evento è stata Vladimir Luxuria, transgender popolarissima grazie alle sue apparizioni in televisione come attrice, attivista, politica, scrittrice.

L’obiettivo del Circolo Pink è quello di offrire uno sportello e un’assistenza diretta e gratuita per persone che ne avessero bisogno. Ma cosa si intende con la parola transessuale/transgender? La transessualità è la condizione di una persona la cui identità sessuale fisica non corrisponde alla condizione psicologica dell’identità di genere maschile o femminile e che, spesso, si pone come fine l’obiettivo di un cambiamento del proprio corpo, attraverso interventi medico-chirurgici. Il transessuale è una persona tormentata quindi, che non riesce a conciliare il suo aspetto esteriore con l’identità interiore, si sente diverso da come appare e spesso il corpo viene percepito come un qualcosa di estraneo, una prigione. Per adattare l’apparire all’essere è disposto a sottoporsi a vari interventi chirurgici, spesso affrontati in solitudine, in quanto emarginati, non compresi e non supportati nemmeno dalla propria famiglia. È evidente dunque che non basta assumere smodate dosi di ormoni o affidarsi al bisturi di un chirurgo qualsiasi senza un’adeguata informazione, ma soprattutto senza un supporto psicologico consono. In situazioni come queste è necessario un aiuto anche a livello umanitario, affettivo.

“Il servizio è gratuito”, informano i promotori Zardini e Arieti, “è offerto alle persone con problematiche di identità di genere e prevede anche consulenza psicologica, gruppi di auto-aiuto e informazione legale”.

“In Italia la legge 164/82”, aggiungono poi, “prevede la possibilità di cambiare sesso con il sostegno del Servizio Sanitario pubblico dopo una serie di valutazioni mediche e psicologiche, ma nel Veneto, in particolare, non è attivo alcun servizio di accoglienza, di sostegno, di informazione, per cui invitiamo la sanità pubblica ad aprire uno spazio. Questo di Verona vuol essere un punto di riferimento per chi si sente solo nell’affrontare i propri dubbi”.

Vladimir Luxuria si definisce transgender. Di nascita appartenente al sesso maschile ma nella vita ha adottato esclusivamente un ruolo di genere femminile. Si è sottoposta a vari interventi di chirurgia estetica ma non ha mai cambiato sesso tramite operazione chirurgica. È stata la guest star della serata nonché figura simbolo per molte trans. È apparsa sinceramente emozionata e commossa ed ha espresso il suo entusiasmo per il servizio svolto dal Pink riconoscendo, in primis per esperienza personale, l’esigenza di un punto di riferimento, di una voce amica, di una mano per combattere la solitudine.

“Grazie alla mia popolarità”, commenta Luxuria, primo deputato transgender eletta in un parlamento europeo, “sono diventata un riferimento per tante trans adolescenti che si sentono sole. Un servizio di accoglienza come questo può evitare che cadano nelle mani di gente senza scrupoli, di chirurghi macellai o che assumano ormoni in modo incontrollato con gravi conseguenze psichiche. Inoltre è giusto che non si vedano costrette ad uscire dal Veneto per avere informazioni da specialisti competenti. Gli enti locali, qui assenti, dovrebbero prendere in considerazione i cittadini con problemi di identità di genere e fornire l’assistenza necessaria, non è una questione ideologica né partitica.”

Nella speranza di aver messo in luce un argomento importante e che gli enti locali aprano gli occhi su queste problematiche da non sottovalutare, riportiamo di seguito le informazioni pratiche utili.

SAT – Il servizio sarà attivo tutti i mercoledì dalle ore 19.30/21.30 a partire dal 2 novembre 2011 presso la sede del Circolo Pink in Via Scrimiari 7 a Verona.
Info e appuntamenti: 342 6318831 – 045 8012854