Home » Cultura & Spettacolo » VIDEO: ecco la Sigla del Gay Village 2013

VIDEO: ecco la Sigla del Gay Village 2013

La sigla di uno stato libero

Quest’anno non inizia la stagione del Gay Village. Clamorosamente, succede qualcosa di più. Nasce uno stato: lo STATO LIBERO di GAY VILLAGE. La sigla 2013 racconta questa nascita. E racconta di come unendo le forze si possa ancora vincere contro un regime di oppressione e omologazione che schiaccia e offusca le identità delle personei. Come? Con la creazione di uno stato mentale, ancor prima che geografico. Uno stato in cui poter vivere liberamente i propri sentimenti. Uno stato con dei confini territoriali forse, ma senza limiti per nessuno alla libertà di vivere, e di amare. Una rivoluzione viva di colori e danza, corpi ed energia, capace di mettere fine alla “notte dei diritti” che impera sul nostro paese.

FREE YOUR MIND (GAY VILLAGE) – Audio
FranKie Mancuso & Kevin Delite ft. Kristine

COLOURS AND SOUND MUSIC AROUND
PEOPLE WHO FEEL HAPPY INSIDE
WONDERING HOW EVERYTHING’S BRIGHT
EVEN IF THEY’RE INTO THE NIGHT

NO LIMITS TO YOUR HEART
FREE YOUR MIND, GAY VILLAGE!

EVERYNIGHT IS OPEN TO BELIEVERS
AND YOUR HEARTBEAT IS MY DOLCEVITA
LEAVE YOUR HARD DAYTIME BEHIND YOUR SHOULDERS
COME ON LET IT SHINE, REVOLUTION TIME

NO LIMITS TO YOUR HEART
FREE YOUR MIND, GAY VILLAGE!

YES IT’S TRUE
I WANNA STAY WITH YOU
I WAS LOST IN A BAD MOOD
I WANNA FEEL SO GOOD
NOW I FOUND MY HOME
COME ON BOYS ! YOU GO GIRLS !
WHEN I’M HERE I MEET THE WORLD
‘CAUSE GAY VILLAGE IS THE WORLD

COLOURS AND SOUND MUSIC AROUND
NO ONE WILL FEEL LIMITS INSIDE
EVERYONE HERE IS OF YOUR KIND
LIVIN’ A FREE, FREE STATE OF MIND

Credits

La scrittura e la regia della sigla sono opera dell’agenzia CUT (ilovecut.com) che aveva già firmato quelle delle edizioni 2009 e 2010 con l’amichevole supervisione del noto regista Matteo Garrone.

Il brano FREE YOUR MIND (GAY VILLAGE) è stato composto ad hoc da FranKie Mancuso e Kevin Delite e scritto con la partecipazione di Kristine, una delle vocalist più amate.

Lo styling è a cura dei Karma B, tra i performer del Gay Village più conosciuti e apprezzati in Italia e non solo.

Nel progetto sono state coinvolte più di cento persone tra artisti (coreografi, ballerini, attori) e fan del Gay Village.