Home » Articoli & News » “Don Gallo vivo e vegeto”, festa per suoi 85 anni

“Don Gallo vivo e vegeto”, festa per suoi 85 anni

Un’articolo di Chiara Pieri
fonte: mentelocale.it 

Ci sarà anche Vladi al Palacep di Genova la sera del 18 luglio, con Giuliano Pisapia, Don Ciotti, Alba Parietti, Maurizio Landini, Teresa De Sio e molti altri. Una festa per ricordare Don Gallo, per celebrare l’85esimo anniversario dalla nascita e per per raccogliere offerte per la Comunità di San Benedetto al Porto.

Giovedì 18 luglio a partire dalle 20.30 al Palacep appuntamento con la serata Don Andrea Gallo Vivo e Vegeto,  una festa per ricordare Don Gallo, per celebrare l’85esimo anniversario dalla nascita e soprattutto perché, come dicono gli organizzatori e i membri della Comunità di San Benedetto al Porto, la sua scommessa continui.

«Saremo in tanti giovedì prossimo per festeggiare il primo compleanno senza Andrea, ma non saremo mai abbastanza per colmare il vuoto che ci ha lasciato dentro la sua perdita», ricorda Domenico Megu Chionetti, portavoce della Comunità di San Benedetto.

Tanti gli ospiti che partecipano alla serata, dal sindaco di Genova Marco Doria a quello di Milano, Giuliano Pisapia, dal Presidente della Regione Claudio Burlando al sindacalistaMaurizio Landini. E ancora Vladimir LuxuriaAlba Parietti,Teresa de Sio e i giornalisti Norma RangeriAntonio PadellaroUmberto La Rocca e Davide Lentini, cui come promettono Megu e Carlo Besana del Consorzo Pianacci: «se ne aggiungeranno molti altri in corso d’opera».

A condurre la serata Carla Peirolero e Claudio Agostini, mentre per la musica, oltre a Teresa de Sio, ci saranno anche ilCoro Daneo, Altera mi hanno rubato il prete e Vladimiro Zullodei Trilli. Durante la festa non mancherà il cabaret con iSoggetti Smarriti e Andrea di Marco.

«L’iniziativa vuole anche essere un modo per riportare l’attenzione sui detenuti che affollano le carceri italiane e che tutti i giorni vivono la difficoltà di poter accedere a percorsi alternativi. Inoltre la serata ha una dedica speciale, che è quella alla Gigi Ghirotti, che seguito con affetto e dedizione Don Andrea nei suoi ultimi giorni» ha aggiunto Chionetti.

«È un privilegio ospitare quest’evento che riecheggia quello di due anni fa, quando il Don aveva festeggiato al Cep l’83esimo compleanno con Gino Paoli e Moni Ovadia. Non dimenticherò mai quella sera, in cui si è messo a giocare a basket e ha fatto canestro! L’amicizia con il Don in questi ha anni ci consentito di poter portare al Cep grandi eventi di spettacolo che sono stati importantissimi per gli abitanti del quartiere, ma anche per legare di più il Cep alla città» ha detto Carlo Besana, del Consorzio Pianacci.

La serata conclude la serie di iniziative di luglio per ricordare Andrea, da Mi hanno rubato il prete all’ asta benefica A forza di essere vento , in programma alla Loggia della Mercanzia di piazza Banchi fino al 13 luglio. L’ingressso alla serata è aofferta a sostegno della Comunità di San Benedetto.

Prima della serata, sempre giovedì 18 alle 17.30 presso la chiesa di San Siro nel centro storico di Genova viene celebrata da Don Luigi Ciotti, Don Luigi Traverso, Don Federico Rebero, Don Armando Zapplini, Don Gianni Grondona, Don Alessandro Santoro, una Messa dei diritti.