Home » Articoli & News » In Italia ci sono non i matrimoni, ma i funerali gay

In Italia ci sono non i matrimoni, ma i funerali gay

Terzo suicidio in 12 mesi a Roma per cause omofobe. Questa volta un giovane di 21 anni a pochi passi da casa mia.
Ne parleremo oggi alle 17 su Rai 1 a La Vita in Diretta.

“Sono gay – ha lasciato scritto il giovane in un biglietto – l’Italia è un Paese libero ma esiste l’omofobia e chi ha questi atteggiamenti deve fare i conti con la propria coscienza”

Siamo tutti responsabili. In Italia non si fanno i matrimoni gay, ma purtroppo tanti funerali gay: dai politici ai cittadini comuni, ognuno interroghi la sua coscienza, su quanto abbia contribuito a lottare contro l’omofobia o piuttosto a contribuire alla sua diffusione.

Mobilitazione a Roma

Mercoledì 30 ottobre a Roma, in via di San Giovanni il Laterano scenderemo in piazza per sollecitare il parlamento ad approvare una legge contro l’omofobia.

Oggi su Rai 1, alle 17:00

Omofobia e necessità di leggi per arginarla: ne parleremo oggi su Rai 1 alle 17:00 negli studi di “La Vita in Diretta”.