Home » Cultura & Spettacolo » Vladi con “Eldorado” al Festival Memorie Dimenticate

Vladi con “Eldorado” al Festival Memorie Dimenticate

Il 24 gennaio 2014 VLADIMIR LUXURIA sarà al Circolo Mario Mieli a Roma, per ricordare quello che non va dimenticato.

Alle ore 21.00 parlerà del suo libro ELDORADO, ricordando deportazioni e uccisioni di omosessuali durante la 2° Guerra Mondiale.

La storia dell’umanità è piena di MEMORIE DIMENTICATE, eventi che non si vogliono ricordare, eventi che non si possono ricordare, eventi che si vogliono dimenticare, altri che semplicemente si dimenticano perché la vita è così.

La Seconda Guerra Mondiale ed il tributo di follia pagato alla storia, rimane nella memoria di tutti gli esseri umani per il terribile tributo di vite pagato alla paranoia di un regime del quali troppi nostalgici continuano ad evocare le gesta rimpiangendole ed esaltandole.

Il Festival Memorie Dimenticate 2014 è il primo di una serie di appuntamenti a cadenza annuale, sul tema delle Memorie che troppo spesso si dimenticano: quelle legate alla deportazione ed uccisione di omosessuali, lesbiche, ROM, diversamente abili, Testimoni di Geova, alle Moderne Deportazioni, quelle che dimentichiamo noi che pensiamo di vivere nel mondo civile.

Il Festival Memorie Dimenticate 2014 si terrà a Roma dal 24 gennaio al 2 febbraio presso il Circolo Mario Mieli ed al Teatro Agorà. Incontri, dibattiti, cultura, teatro. Per non dimenticare.

Il programma del festival in dettaglio:

24 gennaio 2014, Circolo Mario Mieli ore 21.00VLADIMIR LUXURIA parla del suo libroELDORADO conduce Ennio Trinelli

partecipano: Andrea Maccarrone, presidente del Circolo Mario Mieli

25 gennaio 2014 , Circolo Mario Mieli ore 20.45 MODERNE DEPORTAZIONI La pena di morte per le persone omosessuali nel 2014 conferenza di Alessandro Paesano (esperto di media e pregiudizi)a seguire proiezione dei film“La canzone di Rebecca”, la discriminazione dei ROM “Makwan, lettera dal Paradiso”, sulla persecuzione degli omosessuali in Iran di Roberto Malini

Domenica 26 gennaio – ore 12.00Roma – Chiesa Metodista Via Firenze, angolo Via XX Settembre Roma Rainbow Choir CONSIDERATE SE QUESTO E’ UN UOMO Concerto di musiche scritte nei lager musiche di:Karel BermanViktor UllmannRudolf Karel, Józef KropinskiZygfryd M. StryjeckiRobert Lannoy,Gideon KleinAnonimo di Regina CoeliBurgenland–Lovara RomaGiuseppe Morosini.

FRANCESCO LOTORO pianoforte GIUSY RASPAGLIO soprano solista DELFO PAONE tenore solista GIUSEPPE PECCE baritono solista Coro Diapente maestro del coro LUCIO IVALDI

26 gennaio 2014 Circolo Mario Mieli ore 18.30 presentazione di: ALCAZARULTIMO SPETTACOLO diSTEFANIA NARDINI.

Alcazar, ultimo spettacolo è l’ultimo libro di Stefania Nardini e si fa riconoscere per la qualità e l’originalità: se è vero – come obietterà qualcuno – che è quasi impossibile inventare nuove storie, certamente la strada di Nardini è una di quelle meno battute.

Nardini immerge il suo racconto in una Marsiglia decadente, tra incubo e voluttà, risalendo fino al 1939. Napoletani, siciliani, piemontesi fuggono dall’Italia fascista. Le leggi razziali erano entrate in vigore con il regio decreto del 1938 e tutti quelli colpiti erano alla ricerca disperata di una via di scampo.

È a questo punto che il racconto di Nardini si fa originale: la fuga non è solo degli ebrei, ma anche di Gino Santoni, in arte Cordera, attore gay napoletano che si esibisce en travesti: ogni sera si trasforma in una drag queen. Gino, insieme alla sua compagnia teatrale e alla sua amica del cuore, Silvana Landi, capocomico, va a Marsiglia per mettere in scena uno spettacolo, Pioggia di stelle, all’Alcazar, il mitico teatro dove si sono esibite le più celebri stelle del varietà. Qualcosa, però, turberà il normale svolgimento delle repliche e allora Gino sarà costretto davvero a scappare via il più lontano possibile e nascondersi.

Nardini grida a gran voce una cosa che sanno in molti, ma non tutti: che furono perseguitati dal fascismo (come dal nazismo) non solo gli ebrei, ma anche gli omosessuali. È il 1939, sono scattate le leggi razziali, Marsiglia è una città italiana: napoletani, siciliani, piemontesi fuggono dal fascismo e dalla fame. Alcuni organizzano la Resistenza, altri gestiscono ogni sorta di traffico, dal parmigiano alla cocaina, dalle armi alla prostituzione.

Dopo settant’anni, la Marsiglia raccontata da Jean Claude Izzo lascia balenare sotto le luci dell’Alcazar un colpo di scena che avrebbe potuto cambiare la storia.

Introduce: Davide di Poce Sarà presente l’autrice

26 gennaio 2014 Circolo Mario Mieli ore 21.00 MEMORIE DIMENTICATE conferenza-spettacolo con ROSARIO COCO, portavoce di Gaynet Roma, ANDREA MACCARRONE, Presidente del Circolo Mario Mieli, Prof.VANNI PICCOLO. poesie lette da MONICA MAGGI poetessa e giornalista

27 gennaio / 2 febbraio 2014 TEATRO AGORA’ Via della Penitenza, 33 Roma tlf 066874167

LA SPIAGGIA DEI SENZA DIO spettacolo teatrale scritto e diretto da ENNIO TRINELLI

con Beppe Dioguardi (Ragazzo) Alberto Di Rosa (Eugenio) Marco Martino (Eugenio / Ragazzo) Michelangelo Spinella (Sandrine) dalle ore 21.00(domenica ore 18.30)

ingresso € 12,00 + tessera Agorà ridotto Gaiaitalia.com* € 10,00 + tessera Agorà