Persone Naturali E Strafottenti

Stai sfogliando l'archivio degli articoli con il tag : Persone naturali e strafottenti.

Un capodanno di sangue e Luxuria

Un capodanno di sangue e Luxuria

“Un grande Vladimir in un dramma della solitudine e della diversità”. Un’articolo di Maria Maraviglia per La Stampa

Palco partenopeo di una strafottente Vladi

Palco partenopeo di una strafottente Vladi

Una recensione dello spettacolo “Persone Naturali e strafottenti” uscita oggi su il Giornale

Persone naturali e strafottenti di Giuseppe Patroni Griffi in scena fino al 9 maggio al Teatro Parenti di Milano

Persone naturali e strafottenti di Giuseppe Patroni Griffi in scena fino al 9 maggio al Teatro Parenti di Milano

Un’articolo di Maurizio Carra sullo spettacolo “Persone Naturali e Strafottenti” in scena fino al 9 maggio al Teatro Parenti di Milano (in collaborazione col Teatro Bellini di Napoli)

Chiamatemi Vladi

Chiamatemi Vladi

In un’intervista di Francesco Belais, per Gay.it, Luxuria parla dello spettacolo “Persone naturali e trafottenti” e non si sbilancia sul cambio di sesso.

La rivoluzione è nell'amore

La rivoluzione è nell’amore

Luxuria parla di teatro, politica e costume in un intervista a Marta Quilici per ilTirreno.it

Vladimir Luxuria a

Vladimir Luxuria a “Cominciamo bene Prima” (RAI 3)

Lunedì 19 aprile, alle ore 9.15, Vladimir Luxuria è ospite di Pino Strabioli con Daniele Russo a “Cominciamo bene Prima”, in onda su Rai 3.

“Persone naturali e strafottenti” per una storia intensa e disperata

Una recensione di Giulio Baffi per La Repubblica di venerdì 26 marzo 2010

Vladimir Luxuria e Daniele Russo, protagonisti di Persone naturali e strafottenti

Vladimir Luxuria e Daniele Russo, protagonisti di Persone naturali e strafottenti

Un’intervista di teatro.org a una settimana dalla messinscena al Teatro bellini di Napoli dello spettacolo “Persone naturali e strafottenti”

Il realismo brutale di Giuseppe Patroni Griffi

Il realismo brutale di Giuseppe Patroni Griffi

quella realtà “scomoda” che nessuno vorrebbe vedere e di cui si dimentica troppo spesso l’esistenza…

Quel sottosuolo dell’umanità tra Freud e il marciapiede

Quel sottosuolo dell’umanità tra Freud e il marciapiede

Una tragicommedia cruda, vera, vissuta, che danza sul confine sottile tra il grottesco e lo pseudo-filosofico.